Razzismo in terza categoria

Andare in basso

Razzismo in terza categoria

Messaggio Da DIANA il Lun Ott 19, 2009 6:30 pm

Qualche giorno fa si parlava se era giusto continuare a giocare durante una partita di cartello (di serie A) per dei cori razzisti nei confronti di un giocatore di colore. Oggi mi chiedo che cosa è stato fatto per correggere l'Italia e gli italiani dopo che ho assistito personalmente ad un linciaggio volgare e razzista, retrogrado e cafone iniziato dopo pochi minuti il calcio di inizio della partita di terza categoria "Galleno - Bellani" e terminato solo dopo che, al termine della partita, il giocatore della Bellani veniva espulso per aver reagito all'ennesimo "sporco negro" ricevuto da un giocatore avversario. Tutto alla presenza dell'arbitro che, invece di prendere provvedimenti nei confronti del razzista, si limitava ad estrarre il cartellino rosso per l'attaccante della Bellani. Per tutta la partita minacciato dai giocatori avversari, fisicamente più dotati senza poter essere difeso dall'unico responsabile, il direttore di gara. Quando fra il primo ed il secondo tempo, mi sono permesso di avvicinarmi all'arbitro per chiedere una maggiore attenzione perchè durante la partita i giocatori della Bellani venivano minacciati ed offesi, mi sono sentito dire che non era tenuto a dare spiegazioni. Stiamo parlando di educazione civica che evidentemente alcuni arbitri della terza categoria non conoscono. Siamo un Paese ridicolo che critica la violenza, ma dentro uno stadio insulta un ragazzino di colore: l'avversario lo tratta da diverso, lo umilia perchè non riesce a correre come lui. Siamo incapaci di accettare che gli altri sono più bravi. La pelle è un pretesto perchè il ragazzo non si era ribellato alle altre offese. Ma è giusto squalificare questo giocatore e non prendere provvedimenti nei confronti dell'altro?
Mi chiedo, cosa può fare la federazione? E' possibile migliorare l'ambiente calcio? Possiamo accettare il gioco violento ma le offese gratuite, possono essere accettate? Si potrebbero dare direttive precise ai direttori di gara?

DIANA
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Razzismo.

Messaggio Da joker il Gio Ott 22, 2009 1:38 pm

Quello che mi dispiace è che le persone che hanno letto questo post non abbiano sentito il dovere di commentare quanto da te raccontato, molto probabilmente manca il coraggio di prendere una posizione qualunque essa sia. molto meglio stare alla finestra.
E stare alla finestra è stato quello che ha fatto l'arbitro, che dovrebbe rappresentare l'imparsiale giudice del campo. Caro arbitro, ma più che altro cara federazione, per fare i giudici serve coraggio .......... se non ne avete state a casa, magari .......... alla finestra.

joker
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Razzismo in terza categoria

Messaggio Da Lore V. il Dom Nov 08, 2009 10:34 pm

ne parliamo venerd' in trasmissione....ascoltaci

Lore V.
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Razzismo in terza categoria

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum